Lungo la via Francigena

Mio marito quest’anno dopo aver percorso molta strada a piedi, ha deciso di cimentarsi con la bicicletta ed ha iniziato ad allenarsi “in solitaria” percorrendo ogni giorno distanze sempre più lunghe: il suo obiettivo era quello di provare quest’estate a percorrere un buon tratto della via Francigena, per arrivare a Roma, facendosi ospitare per le notti in conventi e ostelli. Detto – fatto; il 28 luglio è partito da Fiorenzuola d’Arda (PC) ed è arrivato a Roma venerdì 1 agosto, percorrendo in tutto ben 630 Km!
Il viaggio di ritorno si è svolto in auto, grazie ai miei cognati Pietro e a Marzia che si sono gentilmente offerti di riaccompagnare Maurizio a casa (e intanto, tra venerdì e sabato, hanno approfittato dell’occasione per fare un giro turistico per la città).

Rubo alcune foto e frasi dal suo diario su Facebook che testimoniano la sua impresa, non nego che in quei giorni ero un po’ preoccupata, più che altro perché ha affrontato questo viaggio in bicicletta da solo. Oltre tutto il tempo è stato spesso inclemente, per cui molti tratti di percorso si sono svolti sotto la pioggia battente. Comunque, per grazia di Dio, è andato tutto bene e ovviamente mio marito è rimasto molto soddisfatto della sua esperienza e contento di averla voluta portare a termine, nonostante in tanti l’avessero sconsigliato.
1. Ecco il nostro eroe, con la sua mountain bike, la sera prima della partenza

In partenza, o quasi
2. Prima tappa: passando da Berceto e poi dal Passo della Cisa , arrivo a Pontremoli in provincia di Massa e Carrara nella regione storica della Lunigiana. Un selfie al Passo della Cisa: 1041 m slm, una bella salita! passo Cisa

Selfie prima dell’arrivo al convento di Pontremoli: 

Pontremoli
3. Arrivato al Lucca: foto del centro storico del centro storico, la chiesa di S.Frediano, la piazza anfiteatro (tutta rotonda ),distanza della tappa di oggi 118 km (gli ultimi 28,purtroppo, sotto acqua).Comunque tutto ok, naturalmente !!!!!

in centro a Lucca Lucca scorcio Lucca
4. Dopo 107 km con dose abbondante di acqua a farmi da compagnia (come diceva S.Francesco “nostra sorella acqua”) arrivo a Siena. Se Verona è bella, Siena è un piccolo gioiello, stupenda, non è possibile aggiungere altro. Mauri a Siena Palazzo comunale Siena Maurizio a Siena Le foto non gli rendono giustizia, il duomo di Siena è spettacolare!!!! 

Duomo Siena facciata Duomo Siena
5. La tappa di oggi(che doveva essere la più corta ) si è rivelata sicuramente per qualche sbaglio mio, complici anche le segnalazioni non esattissime, la più lunga: da 90 km che erano stabiliti a 131 fatti, ma non importa più ormai ……nella prima foto si vede il passaggio dalla Toscana al Lazio, le altre riguardano il mio punto di ristoro di oggi: il Piccolo Convento di Acquapendente (VT), dove ci sono solamente due suore che si occupano dell’accoglienza dei pellegrini.

confine Toscana Lazio accoglienza Piccolo Convento bici al Piccolo Convento  Cucina Piccolo Convento Piccolo Convento

6. Venerdì 1 agosto 2014: ed eccoci alla fine del pellegrinaggio, dopo la tappa odierna di 148 km (per un totale di km 630) sono arrivato alla meta: Piazza S.Pietro ore 16.12, nelle foto alcuni scorci di Roma…

Evviva sono arrivato a RomaCe l'ho fatta!Mauri e Vaticanoin Piazza Vaticano Castel Sant'Angelo       Veduta a Roma Veduta Castel Sant'Angelo e Tevere Viale A RomaArco di trionfoColosseoEr ColosseoFori ImperialiVeduta ForiVeduta dai Fori Romani 7. Ecco gli ultimi scatti prima della partenza: 2 agosto Pantheonveduta piazza a Romal'altare dell PatriaPiazza di Spagna

 

E QUESTO E’ IL “TESTIMONIUM” CONSEGNATO AI PELLEGRINI DELLA VIA FRANCIGENA

Testimonium   BRAVISSIMO MAURIZIO, CE L’HAI FATTA!

 

About these ads
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

3 commenti

  1. LauraP.

     /  agosto 20, 2014

    Complimenti caro cognato, penso sia stata un’esperienza molto emozionante e indimenticabile! :-)

    Rispondi
  2. I miei complimenti a tuo marito. 630 km in 5 giorni non sono uno scherzo.
    Immagino la tua ansia, perché a ogni metro ci può essere nascosta un’insidia.
    Belle foto, specialmente di Roma e non solo e descrizioni succinte ma chiare.
    Di nuovo i miei complimenti.
    Felice serata
    Un abbraccio
    Gian Paolo

    Rispondi
  3. Grazie di cuore a entrambi da parte mia e soprattutto di Maurizio

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: