Beata Maria Vergine di Lourdes

L’11 FEBBRAIO ed è la FESTA DI BEATA MARIA VERGINE DI LOURDES. 
E’ anche la giornata del malato; ricordiamoci di chi non sta bene soprattutto e diciamo almeno un’Ave Maria con delle belle intenzioni.

11 febbraio 1858, Maria appare ad un’umile fanciulla di nome Bernardette Soubirous, presso Lourdes, in Francia, dentro una grotta detta di ‘Massabielle’. La Vergine si presenta come l’Immacolata e dona al mondo intero, attraverso questa ragazza di appena 14 anni, un messaggio di speranza e di redenzione che passa attraverso la preghiera e la penitenza.

Ecco cosa scrive, a tal proposito, Santa Bernardette:

“Un giorno, recatami sulla riva del fiume Gave per raccogliere legna insieme con due fanciulle, sentii un rumore. Mi volsi verso il prato ma vidi che gli alberi non si muovevano affatto, per cui levai la testa e guardai la grotta. Vidi una Signora rivestita di vesti candide. Indossava un abito bianco, ed era cinta da una fascia azzurra. Su ognuno dei piedi aveva una rosa d’oro, che era dello stesso colore della corona del rosario. A quella vista mi stropicciai gli occhi, credendo a un abbaglio. Misi le mani in grembo, dove trovai la mia corona del rosario. Volli anche farmi il segno della croce sulla fronte , ma non riuscii ad alzare la mano, che mi cadde. Avendo quella Signora fatto il segno della croce, anch’io, pur con mano tremante, mi sforzai e finalmente vi riuscii. Cominciai al tempo stesso a recitare il rosario, mentre anche la stessa Signora faceva scorrere i grani del suo rosario, senza tuttavia muovere le labbra. Terminato il rosario, la visione subito scomparve. (….)
Vi ritornai pertanto la domenica, sentendo di esservi interiormente chiamata.
Per quindici giorni però ritornai colà e la Signora mi apparve tutti i giorni tranne un lunedì e un venerdì, dicendomi di nuovo di avvertire i sacerdoti che facessero costruire là una cappella, di andare a lavarmi alla fontana e di pregare per la conversione dei peccatori. Le domandai più volte chi fosse, ma sorrideva dolcemente. Alla fine, tenendo le braccia levate ed alzando gli occhi al cielo, mi disse di essere l’Immacolata Concezione”.

(tratto da ‘LETTERA’ DI SANTA BERNARDETTE a P. Gondrand, anno 1861)

About these ads
Articolo precedente
Lascia un commento

1 commento

  1. Ciao Annita. Come stai?
    Nel tentativo assai goffo di aprire un nuovo blog, collegato al primo, ho fatto dei bei pasticci!!! Per farla breve, mi si erano cancellati i blog che seguo, tra cui naturalmente il tuo… Ora credo di essere riuscita a sistemare un po’ le cose, arrivando a essere informata anche dei post che pubblichi… Spero che tutto funzioni… Abbraccio

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: