Premio Dardos

Originally posted on iltempodelleriflessioni:

Un nuovo premio tutto speciale.   Ringrazio di vero cuore le due amiche:                                                                                                                                                                 Liù   http://strangethelost.wordpress.com/ e    Laura    http://ecodelvento.wordpress.com/

Si tratta di un premio speciale, riconosce i valori personali, etici, culturali  e letterari trasmessi attraverso la scrittura.

Passiamo quindi alle regole  di questo premio.

1)  Mostrare l’immagine del premio

2)  Ringraziare chi ti ha nominato

3)  Nominare altri 15 bloggers

4)  Avvisarli tramite messaggio

ed ecco le nomine

View original 267 altre parole

Domenica delle Palme

Originally posted on La pagina di Nonnatuttua:

Per riflettere

Da un brano di Paolo Curtaz

Abitudini
Siamo talmente abituati alla morte di Dio, talmente riempiti di riflessioni e meditazioni, e stanche prediche sulla salvezza, da avere tutto chiaro, tutto colto, tutto imparato. Non ci serve null’altro. Al più qualche emozione resa possibile dalle nuove tecniche, dalla modernità e dai prodigi della tecnica, una cruenta passione come quella di Gibson, ma nulla di più.
E assistiamo ancora una volta al dono di Dio come se fosse una cosa dovuta, un evento banale, quasi abitudinario, presente ma debole, scontato ma inutile.
Peggio: ci fermiamo alla crosta, ascoltiamo e diciamo parole di cui non conosciamo veramente il significato.
Gesù è morto per noi. E nessuno sente il bisogno di salvezza.
Egli è morto per i nostri peccati. E noi stiamo attenti a sottolineare i peccati degli altri.
Ha donato se stesso. E non sappiamo che farcene di questo dono.
Avessimo…

View original 74 altre parole

Mario Lodi vola via come il suo Cipì

Originally posted on miglieruolo:

dal blog di Daniele Barbieri

Breve ricordo di un maestro vero (*)    

View original 697 altre parole

la grande bellezza

Originally posted on La pagina di Nonnatuttua:

Un bel video per augurarvi una buona giornata in questo Sabato di sole!

View original

Parrhesia

Originally posted on cristina bove:

                         miraggi -  by criBo                            

Per sentieri diversi
il compiersi di eventi
complici l’aria e il tempo
-affacciato ai terrazzi un vecchio spento
dimenticava il mare-
nel quieto vivacchiare delle erbacce
sui bordi delle strade
un’afasia da eludere
pena l’arroventarsi della mente
quando la voce non ha più radici
e per uscirne vivi
bisogna allontanarsi
dalla polvere.

All’incrocio dei venti
donna di prima vera e di colori
sciorina al sole
una boccata di parole chiare

                          

marzo 2011

View original

FESTA DEL PAPA’

Originally posted on Laurapozzani's Weblog:

FETE DES PERES

Aujourd’hui en Italie c’est la fête de Saint Joseph  et donc de tous les papas… J’ai écrit ce petit poème pour le mien qui n’est plus avec moi depuis neuf ans.

ARRIVEDERCI  PAPA’

Sono venuta oggi a trovarti

nella tua ultima dimora, Padre…

È la tua festa, non potevo mancare

ho fatto il mio dovere di figlia,

ìl Dovere è la prima cosa che tu mi insegnasti..

Lo sai che faccio fatica a venire lì

ogni volta il cuore mi si frantuma

e sono fiumi di lacrime

ma sai anche che ti penso

Sempre.

Ti ho parlato come faccio spesso

la notte nel mio letto

insonne

ti ho lasciato dei fiori

e una preghiera.

Poi mi sono seduta

sui gradini che portano giù

Là da te

immobile a guardarti sulla foto

dove mi sorridi

e a sentire l’abbraccio caldo

del sole

come fosse il tuo abbraccio

avvolgente

d’amore…

View original 376 altre parole

Buon inizio di Primavera!

Originally posted on La pagina di Nonnatuttua:

Ed ecco sul tronco

Si rompono gemme:

un verde più nuovo dell’erba

che il cuore riposa:

il tronco pareva già morto,

piegato sul botro.

E tutto mi sa di miracolo,

e sono quell’acqua di nube

che oggi rispecchia nei fossi

più azzurro il suo pezzo di cielo,

quel verde che spacca la scorza

che pure stanotte non c’era.

 (Salvatore Quasimodo)

fiori_di_pesco

View original

QUATTRO RUOTE E TACCO 12

MERCOLEDì 2 APRILE alle ore 20.30

presso la scuola dell’infanzia di Villaggio Trieste – Cerea

si svolgerà la serata di presentazione del Libro

QUATTRO RUOTE E TACCO 12

di VALENTINA BAZZANI

La serata vuole essere la conclusione del  progetto

Mamme e nonne … in movimento 

il cui obiettivo è

INCONTRARSI,  CONOSCERSI e VIVERE LA SCUOLA COME LUOGO DI RELAZIONI

serata “mamme e nonne in movimento”

 

Scintillio

Ispirata da questi meravigliosi dipinti di Van Gogh (che intendo proporre a scuola ai bambini dell’ultimo anno per il progetto sull’arte), preciso che nel quadro di Van Gogh non è dipinta la Senna ma il Rodano.

ho scritto un piccolo Tautogramma

SCINTILLIO

 

SEGUENDO SELENE, SILENTE SORELLA,

SPLENDENTI STELLE

SCIVOLANO SULLA SENNA

SPECCHIO SCINTILLANTE.

SSST, SILENZIO, SI SOGNA!

 

Per la festa dell’otto marzo

RICORDIAMO ALCUNE GRANDI DONNE DEL PASSATO

Cleopatra 69 AC - 30 AC: L’ultimo faraone dell’Antico Egitto

Una delle donne più potenti del mondo antico, e uno dei più famosi governatori femminile nella storia, la vita di Cleopatra continua ad affascinare ancora oggi. Al culmine del suo potere, Cleopatra controllava quasi tutta la costa del Mediterraneo, che segna l’ultimo grande regno di ogni sovrano egiziano.

Boudicca 30 DC – 61 DC: Regina guerriera

Boudicca era una regina guerriera della tribù celtica degli Iceni e un leader carismatico dei Britanni. Ha condotto diverse tribù in rivolta contro l’occupazione romana. La battaglia finale, nonostante i grandi numeri dell’esercito britannico e il suo desiderio di vendetta, portò l’esercito romano alla vittoria. Nonostante la sconfitta, Boudicca, è diventata un personaggio importante nella storia britannica.

Wu Zetian 624 – 705 DC: Imperatrice

Wu Zetian era l’imperatrice della dinastia Zhou, ha assunto l’incarico quando il marito, l’imperatore Gaozong, è stato colpito da un ictus paralizzante nel 660 DC. Wu ha proceduto ad espandere i confini della Cina. Il suo regno è ricordato per aver elevato il buddhismo oltre il taoismo, per la correttezza verso i contadini, per il rafforzamento delle opere pubbliche, e per l’aumento di arte e cultura in Cina in generale.

Giovanna D’Arco 1412 – 1431: Eroina francese e santa romana cattolica

Giovanna d’Arco, soprannominato la Pulzella d’Orléans, nacque a Domrémy, in Francia. Un’eroina nazionale della Francia, Giovanna d’Arco ha portato l’esercito francese alla vittoria contro gli inglesi a Orleans all’età di 18 anni. Catturata un anno dopo, Giovanna fu bruciata dagli inglese e dai loro collaboratori francesi, marchiata come eretica. Fu canonizzata come santa cattolica 500 anni più tardi.

.

Mary Wollstonecraft 1759 – 1797: Scrittrice, filosofa, avvocato dei diritti delle donne  

Studiosa inglese, Mary Wollstonecraft è stata uno dei primi sostenitori della filosofia femminista, e le idee innovative contenute nella sua opera più famosa del 1792, Rivendicazione dei diritti delle donne, hanno avuto un influsso incalcolabile sulla promozione dei diritti delle donne in tutto il mondo. Lei ha dichiarato che le donne e le ragazze, date le stesse opportunità educative come le loro controparti maschili, non sono naturalmente inferiori agli uomini. Le sue idee erano fonte di una quantità enorme di polemiche al momento.

Ada Lovelace 1815 – 1852: Matematica e pioniera nel computing 

Augusta Ada King, contessa di Lovelace, era una matematica inglese, unica figlia legittima del poeta Lord Byron e di sua moglie Anne Isabella. Era conosciuta per il suo lavoro con il collega matematico inglese Charles Baggage, su un pionieristico computer, una macchina analitica. Nel 1843, ha tradotto un articolo dell’ingegnere italiano Luigi Menabrea, che ha completato con i suoi appunti. Il contenuto di queste note è quello che è riconosciuto come il primo algoritmo relativo al processore di una macchina, e di conseguenza viene spesso considerata la prima programmatrice di computer al mondo.

Marie Curie 1867 – 1934: Premio Nobel per la fisica e per la chimica  

Marie Curie fu la prima donna a vincere il Premio Nobel in due aree (che condivideva uno con il marito Pierre, morto in un tragico incidente). Ha co-scoperto due elementi, radio e polonio, ha coniato il termine ‘radioattività’, ed è stato uno dei primi a suggerire l’utilizzo delle radiazioni per trattare il cancro. Curie ha contribuito a inaugurare l’era atomica e a rivoluzionare la chimica, la fisica e la medicina – mentre combatteva il profondo pregiudizio contro le donne dell’ambito dell scienze.

Amelia Earhart 1897 – 1937: Aviatrice 

Amelia Earhart fu la prima donna pilota a volare in solitaria attraverso l’Oceano Atlantico, e ha ricevuto il Distinguished Flying Cross USA per questo record. Tragicamente scomparsa nel 1937 in quello che doveva essere un volo intorno al globo, anche se questa missione non è stata completata, lei è riuscita a compiere una missione più importante: ampliando il raggio d’azione di ogni donne e l’opinione che gli altri possono avere su di lei

Frida Kahlo 1907-1954: Artista 

Frida Kahlo è conosciuta come uno degli artisti più famosi del Messico e viene vista da molti come un’icona della creatività femminile. Frida inizia a dipingere dopo essere rimasta gravemente ferita in un incidente di autobus. Ha iniziato a dipingere durante il suo recupero e finito il suo primo autoritratto, l’anno successivo, divenne anche politicamente attiva e si unì alla Lega dei Giovani Comunisti e al Partito Comunista Messicano, poi sposata con l’artista comunista Diego Rivera.

Rosa Parks 1913 – 2005: Attivista per i diritti civili degli afro-americani

Nel 1955, questa sarta afro-americana si rifiutò di cedere il proprio posto dell’autobus ad un bianco. Lei è stata arrestata e condannata per aver violato le leggi di segregazione, conosciute come leggi di Jim Crow. Il suo arresto ha scatenato il boicottaggio degli autobus di Montgomery, guidato da Martin Luther King Jr. E’ stato l’inizio di un’era rivoluzionaria, fatta di proteste di massa non violente in favore dei diritti civili negli Stati Uniti.

GRANDI DONNE ITALIANE

Matilde Serao  

Matilde Serao, nata nel 1856 e morta nel 1927, è stata una famosa scrittrice e giornalista napoletana, conosciuta a livello nazionale come attivista nel mondo dell’informazione. A lei va il merito di aver apportato fondamentali cambiamenti ed innovazioni nell’ambito della pubblicistica italiana, tanto da essere stata la prima donna del nostro Paese ad aver fondato e diretto un quotidiano, Il Mattino appunto

Maria Montessori

Maria Montessori, nata nel 1870 e morta nel 1952, è stata una famosissima e stimatissima pedagogista, medico, educatrice e volontaria italiana, nota soprattutto per il suo metodo educativo a livello scolastico, che prende appunto il suo nome, usato tutt’oggi in numerose scuole del mondo. Maria Montessori è stata anche la prima ed unica donna italiana alla quale è stata dedicata una banconota, sostituendo Marco Polo sulla 1000 lire italiana a partire dagli anni 90 fino all’introduzione dell’euro.

Rita Levi Montalcini

Rita Levi-Montalcini, nata il 22 aprile 1909  e morta il 30 dicembre 2012, è stata una neurologa italiana. Ha ricevuto il Premio Nobel per la medicina nel 1986, grazie alla scoperta del fattore di accrescimento della fibra nervosa negli anni ’50. E’ stata la prima donna ad essere inclusa a pieno titolo nella Pontificia Accademia delle Scienze e nel 2001 è stata nominata senatrice a vita “per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo scientifico e sociale”.

Nilde Iotti

Leonilde Iotti, detta Nilde, nata nel 1920 e morta nel 1999, è stata una grande politica italiana, ma soprattutto la prima donna ad occupare il posto di Presidente della Camera dei Deputati. Arrivò ai posti più alti di Montecitorio per ben tre legislature, precisamente dal 1979 al 1992, conseguendo un primato finora incontrastato nella Repubblica Italiana.

Margherita Hack  

Margherita Hack, nata il 12 giugno 1922 e morta il 29 giugno 2013, è stata un’astrofisica e divulgatrice scientifica italiana. Il suo lavoro e le sue conoscenze hanno toccato gli osservatori americani ed europei e le hanno permesso di divenire membro dei gruppi di lavoro dell’ESA e della NASA. In segno di apprezzamento per il suo importante contributo, le è stato anche dedicato l’asteroide 8558 Hack. Ha ottenuto la Cittadinanza onoraria nei comuni di Castelbellino di Medicina e di San Casciano in val di Pesa.

Grandi invenzioni al femminile

Tabitha Babbitt – Sega circolare (1813) 

Questa donna americana costruì la prima sega circolare per usarla in una segheria, aumentando notevolmente l’efficienza e la produttività del settore.

Martha J. Coston – Razzo di segnalazione (1859)

Lavorando al progetto incompiuto del suo defunto marito, l’americana Martha Coston ha realizzato un sistema di segnalazione pratico utilizzando razzi per la Marina. Questa modalità di comunicazione trova tutt’ora un vasto impiego in molti settori, da quello militare alle operazioni di soccorso.

Josephine Cochrane – Lavastoviglie (1886)

Josephine Cochrane, un’americana amante della vita mondana, ha creato il primo prototipo di lavastoviglie: ristoranti, alberghi e famiglie di gran parte del mondo non possono più farne a meno.

Anna Connelly – Scala antincendio (1887)  

Grazie a Anna Connelly, che ha brevettato la prima scala antincendio nel 1887 (con scala esterna ), si può ancora sopravvivere se scoppia un incendio in un palazzo.

Mary Anderson -Tergicristalli (1903) 

Mary Anderson, un’americana nata in Alabama creò un dispositivo per migliorare la visibilità in condizioni difficili:  il tergicristalli, grazie al quale milioni e milioni di vite sono state salvate, e la guida è diventata molto più semplice.

Ruth Graves Wakefield – Chocolate chip cookie (1930) 

Forse una delle invenzioni meno utili ma sicuramente più golose nella storia dell’umanità, il biscotto più gustoso. Ruth Wakefield gestiva un casello autostradale con il marito, e accidentalmente creò questo biscotto al cioccolato diventato famoso in tutto il mondo.

Hedy Lamarr – Processi tecnologici del settore missilistico (1940)

Hedy Lamarr, sebbene fosse più conosciuta come sex symbol cinematografico, è stata anche una brillante scienziata che, insieme a un amico compositore, ha inventato un sistema per cui i siluri radio non possono essere bloccati dal nemico. Questa tecnologia è stata la base di tutto, dai telefoni cellulari ai protocolli wireless Internet.

Marion Donovan – Pannolini usa e getta (1946) 

Marion Donovan (un’imprenditrice americana) ha risolto il problema delle montagne di pannolini da lavare, inventando quelli “usa e getta”, semplificando la vita a molte famiglie.

Bette Nesmith Graham – Correttore liquido (1951) 

Bette Nesmith Graham, una dattilografa e commerciale americana, ha dato un colpo estremamente importante agli errori di battitura nel 1951, inventando il primo correttore liquido… all’interno della sua cucina.

Stephanie Kwolek – Kevlar (1964) 

Stephanie Kwolek, una chimica polacco-americana, è meglio conosciuta per l’invenzione di poli-paraphenylene tereftalammide. Chi sa dire che cosa è? Beh, è ​​popolarmente conosciuta come ‘Kevlar’, ed è un materiale utilizzato per la produzione di tutto, dalle gomme della bicicletta ai giubbotti antiproiettile.

DONNE – PREMIO NOBEL PER LA PACE

Aung San Suu Kyi

nata nel 1945 è una donna birmana attiva nella politica e nella difesa dei diritti umani del suo Paese, deturpato dal peso di una pressante dittatura militare. Premio Nobel per la Pace nel 1991, si è distinta come leader del movimento non-violento, meritando anche i premi Rafto e Sakharov

Ellen Johnson Sirleaf, Leymah Gbowee e Tawakkul Karman 

sono le 3 donne che hanno ricevuto il Premio Nobel per la Pace nel 2011. La motivazione è stata la seguente: “Non possiamo raggiungere la democrazia e la pace duratura nel mondo – se le donne non otterranno le stesse opportunità degli uomini di influenzare gli sviluppi a tutti i livelli della società”. Ellen è stata il primo presidente africano donna eletto democraticamente; Leymah ha lottato per garantire la partecipazione delle donne alle elezioni africane; e Tawakkul è stata un’attivista nella lotta per i diritti delle donne e per la pace nello Yemen.